Disabilità: pubblicato il bando per i contributi mobilità casa-lavoro - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Disabilità: pubblicato il bando per i contributi mobilità casa-lavoro

Bando per accedere ai contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro, riferiti al 2020, per le persone con disabilità che risiedono nei comuni del Distretto Sud Est, che comprendono quindi anche quelli dell’Unione Pedemontana Parmense (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo).

La Giunta Regionale ha messo a disposizione del Comune di Langhirano (Ente Capofila) la somma di 6.888,77 euro, provenienti dal Fondo Regionale Disabili.

Per accedere ai contributi è necessario partecipare al bando, presentando la domanda entro e non oltre le ore 12 di venerdì 11 giugno 2021.


DESTINATARI E REQUISITI 

Possono presentare domanda di contributo le persone disabili che necessitano di trasporto personalizzato per recarsi sul posto di lavoro e che abbiano i seguenti requisiti:
 

  • Residenza in uno dei Comuni del Distretto Sud-Est;
  • Età maggiore di anni 18;
  • Possesso di condizione di disabilità in base alla legge 104/92 e/o di certificazione di invalidità ai fini del collocamento mirato in base alla legge 68/99;
  • Svolgimento di una attività lavorativa subordinata o autonoma a tempo determinato o indeterminato nell’anno 2020;
  • Necessità di trasporto personalizzato verso e dal luogo di lavoro laddove non sia garantita la raggiungibilità con mezzi pubblici adeguati e/o compatibili con gli orari di lavoro. 

Potranno essere rimborsate anche le spese sostenute da parenti o affini di terzo grado della persona con disabilità anche non conviventi che supportino la persona disabile negli spostamenti casa-lavoro e le associazioni di volontariato e/o colleghi di lavoro che supportino la persona con disabilità negli spostamenti casa-lavoro.  


CRITERI DI  ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI 

I contributi verranno assegnata agli aventi diritto a copertura delle spese effettivamente sostenute dal 01/01/2020 al 31/12/2020 e fino ad esaurimento delle stesse. In ogni caso è previsto un tetto massimo di contributo pro capite ammontante a 3.000 euro annuali.

I contributi saranno erogati in base ai seguenti criteri: 
 

  • Prioritariamente, in proporzione ai costi sostenuti ed entro i limiti del tetto massimo, ai beneficiari che versino in condizioni di disabilità certificata, valutando la documentazione presentata utile a ricostruire la situazione del lavoratore richiedente e curando nell’istruttoria;
  • Alle persone che versino in condizione di disabilità per le quali non risulti raggiungibile con mezzi pubblici adeguati e/o compatibili il luogo di lavoro; 

In subordine, qualora a seguito dell’erogazione dei contributi alle persone di cui al primo punto  restino risorse disponibili, in favore degli altri beneficiari ed in proporzione alle spese effettivamente sostenute entro i limiti del tetto massimo. 

Le domande verranno esaminate da parte di una Commissione nominata dall’Ufficio di Piano entro 60 giorni dalla data di scadenza del presente bando. 

 

SPESE AMMISSIBILI 

Sono ammesse alla liquidazione le seguenti spese effettivamente sostenute e documentate: 
 

  • Per i servizi di trasporto professionale personalizzato (i costi per abbonamenti o biglietti della rete di trasporto pubblico locale vengono considerati solo se l’utente è costantemente accompagnato da una persona specifica), documentazione fiscale attestante il pagamento (fatture, scontrini, ecc…);
  • Per i servizi resi da Associazioni di volontariato, documentazione attestante il versamento delle somme a rimborso spese;
  • Per i servizi organizzati in autonomia con il supporto di parenti/affini, mediante il rimborso dei costi chilometrici in riferimento alle tabelle ACI valevoli per l’anno in corso ed ai tragitti percorsi nelle giornate di lavoro effettivamente prestate. Rispetto ai tragitti si considererà il percorso di andata/ritorno dal domicilio – residenza del beneficiario al posto di lavoro. Nel caso in cui il trasporto venga effettuato dal personale volontario verrà considerato anche il ritorno (a vuoto) del volontario. 

COME E QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA 

La domanda deve essere presentata direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Langhirano entro e non oltre le ore 12 di venerdì 11 giugno 2021 e dovrà essere compilata in tutte le sue parti utilizzando l’apposito modulo (Allegato A al bando). 

Le domande potranno essere presentate alternativamente anche via pec all'indirizzo:

protocollo@postacert.comune.langhirano.pr.it 

 

La certificazione di disabilità non potrà essere oggetto di dichiarazione e dovrà pertanto essere prodotta in copia, priva dei riferimenti ai dati sullo stato di salute. Nella richiesta il beneficiario dovrà obbligatoriamente dichiarare gli estremi del datore di lavoro, con indicazione dell’indirizzo dell’effettiva sede di lavoro, il numero di giornate di lavoro effettivamente svolte dal 01/01/2020 al 31/12/2020 ed allegare: 
 

  • Documentazione fiscale e/o le ricevute attestanti il pagamento del corrispettivo, per coloro che hanno usufruito di trasporto professionale;
  • Ricevuta del versamento del rimborso spese erogato, per coloro che hanno usufruito di servizi resi da associazioni di volontariato;
  • Dichiarazione delle generalità complete del parente/affine che ha fornito supporto alla persona disabile negli spostamenti e indicazione della targa e del modello degli autoveicoli utilizzati, per coloro i quali si sono avvalsi del supporto da parte di parenti/affini. 

Link al bando e al modulo per la presentazione della domanda


Pubblicato il 
Aggiornato il