“Progetto Riuso”: l’economia circolare inclusiva e solidale - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

“Progetto Riuso”: l’economia circolare inclusiva e solidale

Riportare a nuova vita abiti, elettrodomestici e arredi, da mettere gratuitamente a disposizione delle famiglie in situazioni di difficoltà economiche attraverso il lavoro di persone adulte con disabilità.

Questo il duplice obiettivo del “Progetto riuso”, nato da una consolidata partnership tra Pedemontana Sociale, l’azienda per il welfare dei Comuni dell’Unione Pedemontana Parmense Pedemontana (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo) e l’Associazione “Con-tatto” di Traversetolo, che oltre ad organizzare attività di socializzazione inclusiva nel tempo libero per persone con diverse abilità, favorisce il loro inserimento lavorativo promuovendo la cultura dell’economia circolare, attraverso una collaborazione con le altre realtà che operano nello stesso settore, in un’ottica di sussidiarietà e complementarietà.

Il “Progetto riuso”, già avviato in via sperimentale tra ottobre 2020 e lo scorso gennaio, si è consolidato con la proroga, a partire da febbraio, dell’accordo di collaborazione, e rappresenta l’ennesimo, virtuoso risultato di quella rete intrecciata negli anni da Pedemontana sociale con il mondo del volontariato che opera sul territorio. Un ponte tra integrazione e solidarietà per aiutare le persone residenti nei cinque comuni dell’Unione, particolarmente importante in questo drammatico momento di emergenza sociale, sanitaria ed economica dovuta al coronavirus.


Nel dettaglio il progetto prevede che “Con-tatto” coinvolga fino a tre persone in attività di “riuso ed economia circolare”, individuate dal servizio sociale territoriale dell’Azienda, per un totale di 16 ore settimanali a testa, garantendo loro l’affiancamento educativo necessario attraverso tirocini formativi. Tali attività, oltre a rappresentare un’occasione di inclusione e formazione per adulti con disabilità, permetteranno la realizzazione di interventi di sostegno a favore di famiglie in difficoltà, individuate da Pedemontana sociale, attraverso la fornitura gratuita di dotazioni e arredi.


«Il progetto riuso è la dimostrazione che è possibile lavorare tutti e lavorare insieme, che è anche la filosofia dell’associazione Con-tatto – sottolinea la presidente dell’associazione Giulia Piccioni –. Inoltre, questo progetto mette in evidenza il valore e l’impatto positivo che l’economia circolare ha sull’intera comunità, sull’ambiente e, nel nostro caso, nel supportare le attività promosse dall’associazione. Con questo progetto abbiamo quindi voluto mettere a sistema il sostegno a quelle fragilità economiche e sociali presenti sul territorio e questo è stato un passo importante, sia per l’Azienda Pedemontana Sociale, sia per la nostra associazione: lavorare e collaborare in sinergia, per generare benefici soprattutto per le persone e le famiglie più fragili».


Per la presidente dell’Azienda del Welfare e sindaca di Collecchio Maristella Galli, «creare una rete di relazioni, far circolare buone pratiche, far girare tra i cittadini il pensiero che ognuno di noi può aiutare l’altro, è ciò che ispira le tante azioni messe in atto da Pedemontana Sociale. Gli oggetti possono avere un’altra vita e rinascere in un’altra forma – sottolinea Galli –; il riuso aiuta a preservare le risorse naturali del pianeta dal sovrasfruttamento. La solidarietà aiuta a preservare le risorse del cuore dall'indifferenza».

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il