Coronavirus: al via le vaccinazioni per gli anziani "Over 80" - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Coronavirus: al via le vaccinazioni per gli anziani "Over 80"

Prosegue la campagna vaccinale gratuita contro il coronavirus. Dopo gli operatori sanitari, gli ospiti delle strutture per anziani e gli ultraottantenni assistiti a domicilio, ora è il turno delle persone dagli 80 anni in su, circa 34mila in tutto il parmense.  

I cittadini interessati riceveranno una lettera da parte della Regione Emilia-Romagna di invito a prenotarsi in base all’anno di nascita.

 

QUANDO prenotare 

A partire da lunedì 15 febbraio, si aprono le prenotazioni per le persone nate nel 1936 o anni precedenti. Da lunedì 1 marzo possono prenotare le persone nate dal 1937 al 1941 compresi.

 

DOVE prenotare 

Le vaccinazioni si possono prenotare al numero verde dedicato 800.608.062 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13, agli sportelli unici CUP dell’AUSL presenti su tutto il territorio provinciale (info su sedi e orari nel sito www.ausl.pr.it), nelle farmacie di Parma e provincia che già svolgono il servizio di prenotazione CUP, e con modalità online attraverso: il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’App ER Salute, il CupWeb (www.cupweb.it).

Al cittadino verrà dato l’appuntamento con giorno, ora e luogo per la somministrazione della prima e della seconda dose.

 

Per DISDIRE E SPOSTARE l'appuntamento

È necessario chiamare sempre il numero verde 800.608.062, oppure recarsi agli Sportelli unici CUP, in farmacia, o utilizzare le già citate modalità online (Fascicolo Sanitario Elettronico, App ER Salute,  CupWeb). Se impossibilitati a presentarsi, è importante  disdire l’appuntamento, per consentire di occupare tutti i posti disponibili, ed evitare sprechi di vaccini e risorse.

 

COSA SERVE per prenotare

Sono sufficienti i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale. Non serve la prescrizione medica.

 

COSA OCCORRE PORTARE all'appuntamento per la vaccinazione 

Il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sé, oltre alla tessera sanitaria, anche il consenso informato (Scarica il modulo) e il foglio anamnestico (Scarica il modulo) compilati e firmati. Questi ultimi due  documenti, insieme al foglio informativo sul vaccino, vengono consegnati al momento della prenotazione, se la prenotazione è effettuata agli sportelli unici-CUP  e farmacie. In caso di prenotazione telefonica, possono essere scaricati anche tra gli allegati qui a destra.

Si ricorda che per accedere alla sede vaccinale, è necessario indossare correttamente la mascherina e igienizzare le mani.

 

DOVE verranno effettuate le vaccinazioni

I punti vaccinali che verranno gradualmente aperti a Parma e provincia sono 5. Due a Parma, all'Ospedale Maggiore e al Pala Ponti di Moletolo. Altri tre si trovano in provincia: all’Ospedale di Vaio (Fidenza), alla Casa della Salute di Langhirano e nella sede AVIS di Borgotaro.

 

Per i cittadini dei comuni dell'Unione che sono in difficoltà a raggiungere la sede vaccinale

Per chi si trova in seria difficoltà, l’organizzazione prevede:

  • Per le persone impossibilitate a muoversi, la vaccinazione sarà organizzata a domicilio dagli operatori dell’Azienda Usl, che contatteranno gli utenti successivamente alla loro richiesta;
  • Per la persone sole, senza una rete famigliare o con problematiche sociali, è a disposizione il servizio di Taxi Sociale di Azienda Pedemontana Sociale.

ATTENZIONE - il Taxi Sociale può essere richiesto solo in casi specifici, come indicato nel regolamento (qui allegato), ovvero:

  • Persone anziane prive di famigliari di riferimento o con conviventi privi di patente di guida;
  • Persone portatrici di deficit in possesso di certificazione L 104 prive di famigliari di riferimento o con conviventi privi di patente di guida e/o di automezzo attrezzato per il trasporto disabili.

Nell’ambito delle disponibilità dei centri vaccinali, chi richiede il servizio di Taxi Sociale dovrà sceglie prioritariamente una sede prossima al territorio dell’Unione Pedemontana.

In particolare per le persone già in carico ai Servizi, le Assistenti Sociali dell’Azienda Pedemontana Sociale potranno valutare specifici supporti laddove necessario per situazioni connotate da fragilità complesse.

 

SERVE LA COLLABORAZIONE DI TUTTI - Per garantire il migliore servizio, è necessaria la collaborazione di tutti. Chi non ha ancora il diritto alla vaccinazione (quindi chi non ha 80 anni o più) è invitato a non telefonare agli Uffici relazioni con il pubblico dell’AUSL e/o al proprio medico di famiglia: tutte le informazioni necessarie per accedere alla vaccinazione saranno rese disponibili in tempo utile. 

Non è possibile prenotare prima della data prevista per la propria fascia di età.


Pubblicato il 
Aggiornato il