Imprese: comunicazioni da inviare alla Prefettura per riprendere l'attività - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Imprese: comunicazioni da inviare alla Prefettura per riprendere l'attività

Ecco l’elenco delle attività aziendali e professionali consentite, individuate secondo Codici ATECO aggiornato dal Dpcm 10 aprile 2020 (Elenco aggiornato).

 

La Prefettura di Parma fornisce istruzioni utili alle Aziende che producono beni e/o servizi funzionali ad assicurare la continuità delle filiere essenziali, per la compilazione delle comunicazioni di prosecuzione attività o della richiesta di autorizzazione (Vai al testo integrale della circolare del Prefetto di Parma).

 

ATTENZIONE

In considerazione dell’ampliamento delle attività produttive e professionali consentite, incluse nell’elenco per Codici ATECO citato, le comunicazioni già precedentemente effettuate (in conformità il precedente Dpcm del 22 marzo 2020 e del Decreto MISE del 25 marzo 2020) non dovranno essere ripetute, ad eccezione di quelle che avevano comportato un provvedimento di sospensione dell’attività produttiva (qualora le cause di tali provvedimenti fossero venute meno con l’introduzione dei nuovi Codici ATECO).

 

In particolare, con una nuova direttiva del Prefetto di Parma (testo integrale QUI), si specifica l'estensione interpretativa del concetto di 'attività strategica' e si aggiorna di conseguenza il MODELLO 3 sotto indicato (dal 27 aprile 2020).

 

Le comunicazioni allegate dovranno essere inviare all'indirizzo email della Prefettura di Parma: covid19.pref_parma@interno.it, in cui sarà necessario specificare il codice fiscale per le imprese della filiera per cui lavora la ditta dichiarante.

 

Modello 1 - FILIERA (Dpcm 10 aprile 2020, Art. 2, comma 3)

Modello 2 - CICLO PRODUTTVO (Dpcm 10 aprile 2020, Art. 2, comma 6)

Modello 3 - ATTIVITÀ STRATEGICHE (Dpcm 10 aprile 2020, Art. 2, comma 7)


AVVISO

La Prefettura di Parma ha avviato la rilevazione urgente del fabbisogno di mascherine chirurgiche o similari e di altri dispositivi di protezione individuale.
Un ente o un’azienda che abbiano necessità di mascherine per poter svolgere la propria attività possono farne richiesta al proprio Comune via PEC mediante il modulo in ultima pagina dell'allegato (Vedi QUI).
Gli indirizzi PEC dei Comuni dell'Unione sono:
COLLECCHIOprotocollo@postacert.comune.collecchio.pr.it

Pubblicato il 
Aggiornato il