Un nuovo ufficio mobile per la Polizia locale e la Protezione civile - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Un nuovo ufficio mobile per la Polizia locale e la Protezione civile

Da qualche giorno, gli agenti del Nucleo Infortunistica Stradale della Polizia locale dell’Unione Pedemontana Parmense, hanno a disposizione un nuovo ufficio mobile. Il mezzo, un Renault Traffic costato 48mila euro, è equipaggiato rilevare gli incidenti, ma potrà essere utilizzato anche per le emergenze di Protezione civile.


Oltre ad essere dotato di una scrivania e di un computer con stampante, il veicolo è attrezzato con le strumentazioni necessarie per mettere in sicurezza la scena di un sinistro ed effettuare le misurazioni per ricostruirne la dinamica. Gli agenti hanno inoltre a disposizione un nuovo software, che per mezzo di un tablet permette di elaborare più velocemente i rilievi e le complesse pratiche amministrative.


Il rilevamento degli incidenti stradali è diventato un compito sempre più prioritario per gli agenti dell’Unione Pedemontana Parmense, che l’anno scorso sono intervenuti in 176 sinistri, di cui 87 con feriti.

Per l’assessore alla Sicurezza e Protezione civile dell’Unione Pedemontana Parmense, Elisa Leoni, quest’ultimo investimento testimonia «ancora una volta la volontà di mettere i nostri agenti nelle condizioni di operare nel miglior modo possibile». Agenti che, sottolinea il comandante Franco Drigani, «hanno raggiunto un ottimo livello di specializzazione, grazie all’organizzazione del Corpo di Polizia locale a livello di Unione, attraverso la quale è stato possibile creare nuclei sempre più professionalizzati. Oggi gli incidenti stradali che si verificano durante il giorno vengono prevalentemente rilevati dal nostro Corpo di Polizia locale – aggiunge Drigani –, lasciando così ai Carabinieri e alla Polizia di Stato più tempo per dedicarsi alle attività investigative e al contrasto della criminalità».  


Pubblicato il 
Aggiornato il