L’Unione che riparte: approvate le linee di sviluppo 2021-2023 - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

L’Unione che riparte: approvate le linee di sviluppo 2021-2023

Riannodare il filo delle strategie di sviluppo che si era forzatamente spezzato a causa dell’emergenza coronavirus, aggiungendo nuovi obiettivi da raggiungere nel prossimo triennio. Questa, in sintesi, la filosofia seguita dalla Giunta dell’Unione Pedemontana Parmense nel redigere il Documento Unico Programmatico (Dup) 2021-2023, la road map che, partendo dalla fotografia attuale dell’ente, ne traccia la rotta verso il futuro.


Un futuro che a causa del covid, rimane ancora da decifrare, come ha sottolineato l’assessore al Bilancio dell’Unione e sindaco di Montechiarugolo, Daniele Friggeri, nell’illustrare l’importante documento, necessariamente «meno impattante rispetto alle prospettive del prossimo triennio, perché legato ad un contesto di incertezza». Oltre a riprendere da ciò che non è stato possibile portare a termine, ad esempio la programmazione degli eventi previsti per Parma 2020 e la messa a regime dell’Ufficio Europa, l’Unione ha deciso di rilanciare, fissando nuovi traguardi. Ad esempio, la realizzazione a livello di Unione del Paesc, il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima, oltre al raggiungimento di un coordinamento dei piani urbanistici generali che, come ha sottolineato anche il presidente della Pedemontana e sindaco di Traversetolo Simone Dall’Orto, è necessario per «condividere una pianificazione strategica». Friggeri si è poi soffermato sull’implementazione del Sit, il Sistema Informativo Territoriale che «rappresenta uno strumento importante per i tecnici che hanno necessità di accedere alle informazioni che riguardano i comuni dell’Unione, ma che permette anche di rendere fruibili al pubblico e in una mappa georeferenziata, i contenuti dei piani di Protezione civile».


Oltre agli obiettivi tecnici, l’assessore al Bilancio ha elencato anche quelli amministrativi, «non meno importanti», come l’ampliamento del controllo di gestione, «che ci permette una verifica accurata delle funzioni associate che vengono svolte dall’Unione, anche per capire come possano essere migliorate». Un altro capitolo riguarda il potenziamento della Centrale Unica di Committenza (CUC) che gestisce le gare d’appalto, «ma senza occuparsi della contrattualistica – ha ricordato Friggeri –, aspetto che permetterebbe di sgravare i singoli Comuni da adempimenti tecnici che richiedono una competenza molto specializzata».

L’assessore alla Sicurezza e sindaco di Felino, Elisa Leoni, ha spiegato le novità che interessano il Corpo di Polizia locale dell’Unione, dove a partire da ottobre entrerà in servizio un’ispettrice che porterà l’organico a 30 unità. Nelle prossime settimane, Consiglio sarà inoltre chiamato ad approvare due regolamenti: uno per la videosorveglianza e uno per il Corpo stesso. «C’è poi un progetto, finanziato dalla Regione, che stiamo portando avanti insieme all’Università di Trento – ha ricordato Leoni –. Progetto che prevede l’implementazione del sistema di videosorveglianza e di un software sulla sicurezza che coinvolgerà anche i gruppi di Controllo di Vicinato».


Dall’Orto ha annunciato che a breve verrà completato il trasferimento, da Traversetolo a Montechiarugolo, del Servizio Personale, di cui ha la delega. «Trasferimento che ci permetterà di ottimizzare gli spazi all’interno del Municipio di Traversetolo – ha sottolineato –, che sono già stati in parte destinati allo Sportello Unico Attività Produttive e alla Polizia locale dell’Unione». Un’operazione che sarà «quasi a costo zero», visto che saranno proprio i due Comuni a fornire gli arredamenti necessari alla nuova sede.

Il sindaco di Collecchio e assessore al Turismo dell’Unione, Maristella Galli, ha spiegato come non sia stato possibile portare a termine la programmazione di eventi in occasione di Parma 2020. «Ma stiamo già lavorando sul 2021 – ha assicurato –. In questi mesi intendiamo promuovere il nostro territorio e le nostre ricchezze enogastronomiche attraverso delle trasmissioni televisive nazionali. Promozione che ha dei costi elevati, che copriremo grazie a degli sponsor, alle entrate dell’imposta di soggiorno e al ristoro da parte del Governo del mancato introito di tale imposta, annunciato con il “Decreto agosto”. In quest’ultimo periodo c’è stata inoltre una ripresa delle presenze turistiche – ha sottolineato Galli –. Gli alberghi di Collecchio, ma penso che sia così anche per gli altri, verso fine mese registreranno il tutto esaurito. Ci sono prospettive positive – ha concluso – che ci invogliano a  procedere su questa strada».


Il Dup è stato approvato con i voti della maggioranza, mentre i consiglieri di opposizione Patrizia Caselli e Tommaso Vergiati del gruppo “Lega - Salvini Premier”, hanno mostrato il pollice verso. La capogruppo Caselli ha in particolare auspicato maggiori investimenti sulla sicurezza e presidio del territorio, attraverso un aumento di organico della Polizia locale e il rafforzamento dei servizi di controllo serali.


Pubblicato il 
Aggiornato il