“Anziani in Festa”: musica e divertimento al Centro diurno - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

“Anziani in Festa”: musica e divertimento al Centro diurno

Hanno suonato, ballato, cantato, fatto merenda in compagnia e messo in mostra i loro disegni. Sono i “nonni” dei tre Centri diurni gestiti da Azienda Pedemontana Sociale (Collecchio, Basilicanova e Traversetolo), che anche quest’anno si sono ritrovati nel doppio appuntamento di “Anziani in Festa”, due pomeriggi di divertimento e socializzazione organizzati dall’azienda del welfare dell’Unione Pedemontana Parmense in collaborazione con le amministrazioni comunali e grazie alla disponibilità degli operatori e della Cooperativa 100 Laghi, che realizza i laboratori di Musicoterapia e Arteterapia.

La prima festa si è svolta nel pomeriggio di venerdì 6 settembre al Centro diurno di Collecchio, dove a salutare gli ospiti è intervenuto il sindaco, Maristella Galli, insieme al suo assessore alle Politiche sociali Costanza Guerci, al primo cittadino felinese Elisa Leoni e alla delegata al welfare del Comune di Montechiarugolo Francesca Tonelli. «Essere qui oggi insieme a voi è un momento di gioia – ha esordito la prima cittadina collecchiese –. Gioia per voi, ma anche per me, perché ritrovo visi che ho conosciuto quando ero bambina e prendere le vostre mani, accarezzarle e sorridere con voi è una cosa importante per il proprio cuore e per la propria mente, che libera pensieri positivi. La speranza è quella di ritrovarci sempre qui e sempre con questi sorrisi. Vi auguro di passare una bellissima giornata – ha concluso –, in compagnia di persone che vi vogliono bene e che sono qui proprio per festeggiarvi». E la giornata è stata bella veramente, grazie alla band “Armonia” che ha eseguito anche i brani composti dagli stessi ospiti durante gli incontri di musicoterapia. «Siamo contenti di vivere questi momenti di allegria con i nostri “nonni” – ha detto il sindaco Leoni –. Rappresentano un pezzo della nostra storia, della nostra vita e queste occasioni vogliono essere un momento per ringraziarli di quanto hanno fatto per noi e per la nostra comunità».

“Anziani in Festa” ha poi raddoppiato venerdì 20 settembre a Traversetolo, all’interno dello Spazio ricreativo del Lido Valtermina, proprio di fronte al nuovo Centro diurno inaugurato nel giugno scorso, con l’intrattenimento musicale dell’istrionico Mimmo Iavazzo.  «Traversetolo aveva bisogno di una nuova sede per il servizio, con nuovi spazi e una nuova ubicazione – ha sottolineato il sindaco e presidente di Azienda Pedemontana Sociale Simone Dall’Orto nel portare il suo saluto agli ospiti –. Era una nostra priorità e lo abbiamo realizzato. Voi per noi sete un patrimonio e non un problema – ha detto rivolgendosi ai “nonni” –, andate supportati e non sopportati. Grazie a questa nuova collocazione, avete anche potuto collaborare con i ragazzi di Contatto, la cooperativa che gestisce il centro socio-occupazionale per le persone disabili, e per noi questa è una gran bella cosa».

Cosi come a Collecchio, anche a Traversetolo era presente l’assessore alle Politiche sociali di Montechiarugolo Francesca Tonelli. «Ci sto prendendo gusto a venire alle vostre feste», ha affermato Tonelli, che ha festeggiato il compleanno di Gino, residente proprio nel comune termale. «Oggi ho anche promesso a un signore che ballerò con lui e vorrei ringraziare tutti gli operatori che quotidianamente mettono tanto amore in quello che fanno». Un buon lavoro, quello del personale e di Pedemontana Sociale, sottolineato da tutti gli amministratori e confermato dall’ottimo voto pari a 9,3 su un massimo di dieci, ottenuto nell’ambito della rilevazione sulla qualità percepita realizzata dall’azienda anche per il 2018.

Voto che conferma la qualità del servizio, ha sottolineato il responsabile Area anziani, adulti e disabili di APS Emiliano Pavarani, che ha voluto ribadire la particolarità dell’evento al Lido Valtermina, «dove ci ritroviamo per la prima volta con il nuovo Centro diurno, struttura di primo livello che rappresenta un bel passo in avanti».

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il