Servizi per compostaggio: stand e incontri formativi - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Servizi per compostaggio: stand e incontri formativi

Servizi per compostaggio: stand e incontri formativi

Attrezzature gratuite e consulenze a domicilio per chi già pratica il compostaggio domestico o intende avviare questa buona pratica entro il 2019. Tutto questo è “Composharing”, il servizio gratuito affidato e svolto dalla Cooperativa Sociale Cigno Verde nei cinque comuni della Pedemontana Parmense (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, sala Baganza e Traversetolo), finanziato dall’Unione con il contributo della Regione e Atersir, l’Agenzia Territoriale dell'Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e rifiuti, attraverso i fondi incentivanti della Legge Regionale sull’economia circolare.


 

Un progetto che ora prosegue con stand e incontri di informazione-formazione teorico-pratici in tutti i comuni dell’Unione Pedemontana Parmense. A Felino gli appuntamenti saranno due. Il primo, sul tema “Tecniche del compostaggio”, martedì 10 settembre dalle 18 alle 20 nella Sala Civica “Remigio Amoretti” (Via Filippo Corridoni 2). Il secondo, intitolato “L’uso delle attrezzature per gestire la compostiera: dimostrazione pratica”, nella mattinata di sabato 14 settembre, alle ore 10 nell’Archivio comunale (Via Donella Rossi 1). Nel comune di Traversetolo sono previsti sei incontri, di cui cinque avranno per argomento “Le tecniche di compostaggio”: il primo giovedì 12 settembre a Mamiano alle 20.30 (Associazione Mamiano Insieme - via Aldo Moro 3); il secondo giovedì 19 settembre alle 20.30 a Vignale (Associazione “Il Grappolo” - Via San Geminiano 1); il terzo martedì 24 settembre 2019 alle 20.30 a Bannone (Circolo Arci “La Fontana” - Strada Pedemontana 74); il quarto giovedì 26 settembre alle 20.30 a Castione Baratti (Associazione “Amici di Castione”  - Strada dei Baratti 40); il quinto sabato 5 ottobre alle 9 nel Centro Civico La Corte a Traversetolo (Via F.lli Cantini 8).  A seguire, a partire alle 10.30 sempre al Centro Civico La Corte, il sesto e ultimo appuntamento “L’uso delle attrezzature per gestire la compostiera: dimostrazione pratica”.


A Collecchio, sarà presente uno stand informativo nella giornata di sabato 15 settembre, in occasione della Sagra della Croce, mentre gli incontri si svolgeranno nel Vivaio Forestale Scodogna martedì 22 ottobre alle 18 ("Tecniche del compostaggio domestico") e sabato 26 ottobre alle 15.30 (“L’uso delle attrezzature per gestire la compostiera: dimostrazione pratica”).

 

Anche comuni di Montechiarugolo e Sala Baganza gli incontri prenderanno il via in ottobre. Giovedì 10 ottobre alle 18, nel Centro Polivalente di Monticelli Terme (Via Marconi 13/bis) “Tecniche di compostaggio”, mentre sabato 13 alle 10, nella Scuola media Marconi di Basilicagoiano (Via Parma 70), si terrà la dimostrazione pratica sull’uso delle attrezzature per gestire la compostiera.

A Sala Baganza verrà organizzato uno stand informativo in piazza Gramsci in occasione della “Castagnata AVIS” che si svolgerà domenica 13 ottobre, mentre l’incontro sulle “Tecniche del compostaggio”, è previsto per venerdì 18 ottobre alle 18 nel circolo Anziani “Ivo Vespini” (Piazza Gramsci 7). L’appuntamento sull’uso delle attrezzature, inizialmente programmato per sabato 19 ottobre alle 10 alla Scuola media “Ferdinando Maestri”, è stato invece posticipato a sabato 26 ottobre alle 15.30 al Vivaio Forestale Scodogna, in concomitanza con quello organizzato per i cittadini di Collecchio. A tutti i partecipanti sarà consegnato in omaggio un aeratore in acciaio per il compost.


 

Ogni anno i cittadini che vivono nei cinque Comuni dell’Unione Pedemontana Parmense, infilano nei 489 cassonetti sparsi in tutto il territorio ben 3.255 tonnellate di rifiuti provenienti da sfalci e potature, per un costo pari a 468.375 euro (di cui 267.310 per la raccolta e 192.066 per lo smaltimento). Se poi si aggiunge la spesa per lo smaltimento dei rifiuti verdi conferiti direttamente ai centri di raccolta (6.365 tonnellate), la cifra raggiunge i 677.490 euro: quattordici euro in media per abitante. 

Uno spreco per il portafoglio e per l’ambiente che l’Unione ha pensato di ridurre, promuovendo il progetto partecipativo “Giardini Rifiuti Zero” in collaborazione con ReteParmaRiusa, Wwf, Legambiente, Consorzio Solidarietà Sociale - Cooperativa Cigno Verde e Iren, affidandone la realizzazione ai tecnici di Esperta, azienda specializzata nel settore.

 


Per ulteriori informazioni, occorre rivolgersi alla Cooperativa Cigno Verde (sito www.composharing.it) telefonando allo 0521 995328, o inviando una mail all’indirizzo info@composharing.it.


Pubblicato il 
Aggiornato il