STAFF: la carica delle 42 aspiranti badanti - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

STAFF: la carica delle 42 aspiranti badanti

STAFF: la carica delle 42 aspiranti badanti

Ancora una volta i corsi di formazione gratuiti per badanti e caregiver di STAFF, lo Sportello Territoriale Assistenti Familiari e Formazione progettato da Azienda Pedemontana Sociale e realizzato insieme all’Unione Montana Appennino Parma Est, hanno fatto registrare il tutto esaurito. Era già accaduto a Felino, Monticelli e Langhirano, ed è accaduto anche a Collecchio, dove è stato necessario aumentare fino a 42 il numero di posti disponibili e “dirottare” alcune domande di iscrizione al prossimo corso che si svolgerà in autunno. Un successo, quello di STAFF, raccontato dalle cronache nazionali e dalle 221 assistenti iscritte al database, di cui 58 hanno potuto accedervi dopo aver superato l’esame finale ai tre corsi gratuiti organizzati nei mesi scorsi.


 

Aspiranti badanti e caregiver hanno iniziato le lezioni nella mattinata di sabato 4 maggio nella Sala del Consiglio comunale di Collecchio con Laura Cannarsa, che ha illustrato i Servizi sociali territoriali, mentre Emanuela Alfieri e Sandra Rossi hanno parlato della relazione-comunicazione e stimolazione cognitiva. Il corso proseguirà fino all’8 giugno, per un totale 50 ore di lezioni suddivise in 14 moduli sui diversi aspetti dell’assistenza, come l’alimentazione, il primo soccorso, la mobilitazione e l’igiene. Da quest’anno sono stati inoltre inseriti due nuovi moduli. Il primo riguarda il metodo “Validation”, l’innovativo sistema di comunicazione con le persone affette da demenza basato sull’empatia, mentre il secondo ha per oggetto la gestione dei farmaci.

A dare il benvenuto ai corsisti, il presidente dell’Unione Pedemontana Parmense e sindaco di Collecchio Paolo Bianchi, insieme al responsabile Area adulti, anziani e disabili di Pedemontana Sociale Emiliano Pavarani. «I risultati di STAFF sono andati al di là delle nostre più rosee aspettative – commenta Bianchi –. I dati sono significativi e denotano un interesse crescente. Quello delle badanti è un tema che mi è sempre stato molto a cuore, fin da quando, più di dieci anni fa, ero assessore ai Servizi sociali. Perché si tratta di un fenomeno nato spontaneamente per soddisfare un bisogno delle famiglie, ed era necessario dar loro una risposta con personale qualificato. Credo che STAFF possa esemplificare bene la funzione delle amministrazioni pubbliche locali, che non è quella di sognare scenari più o meno realizzabili, ma dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini».


 

Gli sportelli di STAFF, progetto affidato per mezzo di una gara d’appalto ad ABS Assistenza alla famiglia, sono attivi nei comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Traversetolo, Langhirano e Lesignano de’ Bagni, mentre per quelli montani di Corniglio, Calestano, Monchio, Neviano, Palanzano e Tizzano, il servizio è “a chiamata”.


 

Per informazioni si può consultare il sito www.progetto-staff.it, telefonare al numero 329 3023360 o inviare una mail a info@progetto-staff.it.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il