Open      
motore di ricerca

Incidente chimico e boschi a fuoco… ma per finta!

Incidente chimico e boschi a fuoco… ma per finta!

Venerdì 10 maggio si verificherà un incidente stradale con sversamento di sostanze chimiche a Lemignano di Collecchio, mentre sabato 11 maggio scoppierà un incendio nel Parco dei Boschi di Carrega. Ma niente sfera di cristallo e niente panico, perché si tratterà di due emergenze “per finta”, organizzate per oliare la macchina della Protezione civile dell’Unione Pedemontana Parmense.

Alla due giorni di addestramento, prenderanno parte i volontari delle associazioni di Protezione Civile che operano sul territorio, gli uomini della Polizia Locale, del 118 e dei Vigili del fuoco con tanto di elicottero antincendio. Coinvolti anche gli amministratori e i tecnici dei Comuni di Collecchio e Sala Baganza, a partire dai rispettivi sindaci Paolo Bianchi e Aldo Spina.

Il primo allarme scatterà nella mattinata di venerdì alle 9.30 nel parcheggio di via Costa a Lemignano di Collecchio, quando un mezzo pesante carico di fusti contenenti una sostanza pericolosa si scontrerà con un’autovettura. La collisione provocherà la rottura dei fusti e verranno prontamente attivati i soccorsi del 118, con l’intervento dell’ambulanza dell’Assistenza Volontaria, gli agenti della Polizia Locale Pedemontana e i Vigili del Fuoco, che seguiranno il protocollo previsto per il rischio nucleare-biologico-chimico-radiologico. Sul luogo anche i mezzi e i volontari della Protezione, che assisteranno la popolazione e forniranno supporto logistico ai soccorsi, e, in qualità di spettatori, gli alunni delle classi terze della Scuola media di Collecchio “Domenico Galaverna”. A coordinare l’intervento sarà Franco Drigani, responsabile della Protezione civile e comandante della Polizia Locale dell’Unione Pedemontana Parmense.

Sabato sarà invece il giorno del grande rogo nel Parco dei Boschi di Carrega, esercitazione resa possibilità dalla grande disponibilità dell’ente Parchi del Ducato. Al mattino, nella Sala Convegni della Rocca Sanvitale, verrà svolta una formazione specifica per gli operatori, mentre l’emergenza, che coinvolgerà un centinaio di persone tra volontari, agenti della Polizia Locale e Vigili del Fuoco, scatterà nel primo pomeriggio, attorno alle 14, e si concluderà alle 18 circa. Il parcheggio del Serraglio verrà utilizzato come campo base e l’incendio verrà simulato all’interno dell’anello delimitato da via Capanna.

L’elicottero, che al mattino atterrerà nel Centro sportivo di Sala Baganza in via Di Vittorio, decollerà per effettuare alcuni lanci, prelevando l’acqua dal Lago della Svizzera e da una vasca di plastica collocata all’inizio di via Capanna.

L’esercitazione, particolarmente impegnativa, avrà un carattere interprovinciale e coinvolgerà anche i Vigili del Fuoco di Piacenza e Reggio Emilia.

«Queste simulazioni, effettuate come si dice tecnicamente in tempo di pace, servono ad aggiornare e a mantenere il sistema efficiente, per affrontare al meglio le situazioni di emergenza secondo quanto stabilito dai piani comunali di Protezione civile – spiega Elisa Leoni, sindaco di Felino e assessore dell’Unione alla Sicurezza e Prociv –. Un sistema al quale noi amministratori abbiamo sempre riservato una grande attenzione, investendo risorse economiche, umane e professionali, per garantire alla popolazione una maggiore sicurezza, ad esempio attraverso la convezione stipulata con le associazioni che operano sul territorio, la nuova sede della Polizia Locale e Protezione civile e il sistema radio indipendente, in grado di funzionare in ogni situazione».

Le persone che dovessero trovarsi a transitare nei Boschi di Carrega o che vorranno assistere all’esercitazione, sono invitate a prestare la massima attenzione alle indicazioni che verranno fornite sul posto dagli agenti della Polizia Locale.

Si precisa, inoltre, che le esercitazioni non interferiranno con la normale circolazione stradale, con chiusura strade e quant'altro, né, per quel che riguarda i Boschi di Carrega, con la normale attività del Parco.

Pubblicato il lunedì 6 maggio 2019
Aggiornato il venerdì 7 giugno 2019