Mi manda Rai Tre: in onda la badante di condominio - Unione Pedemontana Parmense

archivio notizie - Unione Pedemontana Parmense

Mi manda Rai Tre: in onda la badante di condominio

Mi manda Rai Tre: in onda la badante di condominio

Dopo Rai Premium, Tg3 e Tv 2000, anche le telecamere di “Mi manda Rai Tre”, storica trasmissione condotta da Salvo Sottile, racconteranno STAFF, lo Sportello Territoriale Assistenza Familiare e Formazione. 

In particolare racconteranno di Laura Solinas, la badante di condominio in servizio a Sala Baganza nel complesso di Edilizia residenziale pubblica per anziani “Case Gombi”. Oltre a lei, saranno protagonisti il sindaco di Sala Baganza e assessore dell’Unione per i Servizi alla persona, Aldo Spina, insieme ad Adriana e Nando, due dei “nonni” di “Case Gombi”.

Il reportage, realizzato dalla giornalista Giovanna Trapani che andrà in onda giovedì 28 marzo alle 10 (su Rai 3, naturalmente), rappresenta un altro riconoscimento importante per l’innovativo progetto di Azienda Pedemontana Sociale, attivato nell’aprile 2017 grazie anche a un contributo di Fondazione Cariparma in tutti i comuni del Distretto Sud Est, finanziato da Unione Pedemontana Parmense e Unione Montana Appennino Parma Est. Progetto affidato per mezzo di una gara d’appalto ad ABS Assistenza alla Famiglia Srl.

Lo “Sportello badanti” di STAFF è nato per far incontrare la “domanda”, vale a dire le famiglie che necessitano di assistenza, con “l’offerta” di personale qualificato iscritto in un apposito data base. Per entrare nell’elenco di STAFF, però, le assistenti devono soddisfare alcuni requisiti minimi: essere in possesso della cittadinanza italiana (se straniere del permesso di soggiorno), conoscere la lingua italiana ed essere qualificate, anche attraverso corsi di formazione gratuiti organizzati dal servizio che prevedono un rigido test finale.

Ad oggi STAFF conta 186 assistenti familiari iscritte, di cui 58 hanno frequentato e superato i corsi di formazione. Tante, ben 176, sono state le famiglie che si sono rivolte allo sportello. STAFF, però, è anche prevenzione. Il progetto prevede infatti la mappatura sul territorio dei soggetti fragili, con specifico riferimento a persone anziane o disabili, parzialmente o non autosufficienti.

STAFF è attivo a Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Traversetolo, Langhirano, Lesignano de’ Bagni, Corniglio, Calestano, Monchio delle Corti, Neviano, Palanzano e Tizzano. Nei primi sette comuni sono stati aperti degli sportelli fisici (Clicca QUI, per vedere dove e in che orari), mentre negli altri comuni montani viene garantito un servizio da “remoto”, via email o a chiamata.

Per informazioni si può telefonare al numero 329 3023360 o inviare una email all’indirizzo info@progetto-staff.it.


Pubblicato il 
Aggiornato il