Open      
motore di ricerca

IMPOSTA DI SOGGIORNO: come, quando e perché

A partire da domenica primo luglio, scatterà l’applicazione dell’imposta di soggiorno per i turisti che pernotteranno nei comuni di Collecchio, Felino, Sala Baganza e Traversetolo.

La decisione di istituire l’imposta di soggiorno, il cui ricavato verrà destinato esclusivamente a finanziare il Servizio turistico dell’Unione, è stata deliberata dal Consiglio dell’ente pedemontano lo scorso 22 marzo, in base alle disposizioni previste dall’art. 4 del Decreto Legislativo numero 23 del 14 marzo 2011.

L’imposta di soggiorno verrà applicata per un massimo di 7 giorni e andrà da un minimo di 30 centesimi al giorno per i campeggi, fino ad un massimo di 2 euro per gli alberghi e i residence di lusso.

Sono previste diverse esenzioni. Per esempio, la tassa di soggiorno non dovrà essere versata dai pazienti che effettuano cure ospedaliere insieme al congiunto che li assiste, gli autisti dei pullman e i minori di 14 anni. Niente imposta anche per chi dovesse trovarsi a soggiornare nelle strutture di accoglienza turistica dell’Unione a seguito di calamità naturali.

L’Unione Pedemontana ha predisposto su questo sito una pagina informativa per i titolari delle strutture ricettive (con i quali sono stati svolti degli appositi incontri insieme ai rappresentanti delle associazioni di categoria) e per i turisti.

Per avere informazioni, consultare gli atti, conoscere chi è esente dall’imposta e scaricare il modulo per l’esenzione, CLICCA QUI, oppure in alto a destra.

Pubblicato il giovedì 28 giugno 2018
Aggiornato il lunedì 10 settembre 2018