Open      
motore di ricerca

Imposta di soggiorno

informazioni generali 


Cos’è e come si applica

 

L’Unione Pedemontana Parmense, in base alle disposizioni previste dall’art. 4 del Decreto Legislativo 14 marzo 2011 n. 23, con deliberazione di Consiglio n. 5 del 22.3.2018 ha istituito dal 1° luglio 2018 l’imposta di soggiorno nei comuni di Collecchio, Felino, Sala Baganza e Traversetolo.

Con la stessa deliberazione è stato approvato il regolamento applicativo (Clicca QUI per scaricarlo)

L’imposta di soggiorno è a carico di coloro che alloggiano in strutture ricettive sul territorio ed è calcolata per persona e pernottamento, in base alle caratteristiche della struttura ospitante, fino ad un massimo di 7 pernottamenti consecutivi nella medesima struttura.

Il gettito proveniente dall’applicazione dell’imposta di soggiorno sarà destinato a finanziare interventi in materia di turismo nei comuni interessati.


Chi e’ soggetto all’imposta

 

Sono soggetti all’imposta i clienti, non residenti nel territorio dell’Unione Pedemontana Parmense , che pernottano nelle strutture ricettive presenti sul territorio.

Per strutture ricettive si intende (a titolo esemplificativo): alberghi, residenze turistico alberghiere, case e appartamenti vacanze, centri termali, strutture agrituristiche, Room & Breakfast, locande, Bed & Breakfast, villaggi turistici, campeggi.


Le esenzioni

 

Sono esenti dal pagamento dell’imposta:

 

  • I minori fino al compimento del 14° anno di età;
  • I pazienti che effettuano cure ospedaliere in regime di day hospital, nonché coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio, in ragione di un accompagnatore per paziente. Nel caso di malati minori di diciotto anni sono esenti entrambi i genitori. Il paziente o l’accompagnatore dovrà dichiarare, su apposito modulo predisposto dall’Unione e fornito dal gestore della struttura ricettiva, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e successive modificazioni, che  il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato a ricevere prestazioni ospedaliere da parte del paziente o a poter svolgere assistenza nei confronti del soggetto degente;
  • I soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di carattere sociale nonché di emergenza conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario;
  • I soggetti che soggiornano per prestare servizio di volontariato per eventi straordinari o di emergenza o a seguito di provvedimenti adottati dalle autorità pubbliche per finalità di soccorso umanitario;
  •  I soggetti che soggiornano a causa di eventi e calamità naturali;
  • I soggetti che soggiornano per motivi di studio, iscritti a qualunque scuola, legalmente riconosciuta, con sede nel territorio provinciale, fino al 32° anno di età compreso;
  • Gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni 25 partecipanti;
  • I dipendenti del gestore della struttura ricettiva che ivi svolgono la loro attività lavorativa;
  • Gli ospiti a titolo gratuito per promozione da parte della struttura ricettiva, previa comunicazione al responsabile del servizio turistico dell’Unione Pedemontana Parmense;
  • il personale appartenente alla polizia di Stato e alle altre forze armate statali, alle forze di polizia provinciali e locali, nonché al corpo nazionale dei vigili del fuoco e alla protezione civile per esigenze di servizio, escludendo i casi di servizi retribuiti come privati;
  • Si intende escluso dalla soggettività passiva il residente nei Comuni aderenti all’Unione Pedemontana Parmense in quanto il suo alloggio nella struttura ricettiva ubicata nel territorio dell’Unione non può raffigurarsi come espressione di un flusso turistico.


Vengono forniti ai gestori appositi moduli per le apposite dichiarazioni da parte dei soggetti esenti.


Quanto si paga

 

Le tariffe per i pernottamenti effettuati nelle strutture è pari a:

 

Classificazione strutture ricettive (L.R. 28.7.2004 n. 16) Importo (per notte)

Alberghi a 5 stelle e 5 stelle lusso

Residenze turistico-alberghiere (R.T.A. – Residence) a 4 stelle

Case e appartamenti vacanze (C.A.V. – gestione imprenditoriale) a 4 soli

€. 2,00

Alberghi a 3 e 4 stelle e 3 e 4 stelle superior

Centri termali che offrono ospitalità finalizzata all’erogazione delle cure termali

Residenze turistico-alberghiere (R.T.A. – Residence) a 3 stelle 

Case e appartamenti vacanze (C.A.V. – gestione imprenditoriale) a 3 soli

Strutture agrituristiche a 3-4-5 girasoli 

Villaggi turistici a 3 o 4 stelle           

€. 1,50

Alberghi a 1 e 2  stelle

Residenze turistico-alberghiere (R.T.A. – Residence) a 1 e 2 stelle

Case e appartamenti vacanze (C.A.V. – gestione imprenditoriale) a 2 soli 

Case per ferie, ostelli, affittacamere (room & breakfast, locande)

Case e appartamenti per vacanza (gestione non imprenditoriale) 

Appartamenti ammobiliati per uso turistico 

Attività saltuaria di alloggio e prima colazione (B&B – Bed & Breakfast) 

Strutture agrituristiche a 1-2  girasoli e strutture per il turismo rurale 

Villaggi turistici a 2 stelle

€. 1,00
Campeggi €. 0,30

 

 

Competenze dei gestori

 

I gestori della struttura ricettiva sono responsabili del pagamento dell’imposta di soggiorno e degli adempimenti previsti dalla legge e dal regolamento. Sono tenuti a comunicare all’Unione, entro il sedicesimo giorno dalla fine di ciascun trimestre solare, il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del trimestre precedente, nonché il periodo di permanenza con espressa indicazione dei soggetti esenti, su apposito modello messo a disposizione da parte dell’Unione. ( NEWS: La dichiarazione trimestrale risulterà già trasmessa con la compilazione del modulo mensile che verrà messo a disposizione sul portale dell’Unione per effettuare il versamento).

 

Il gestore della struttura ricettiva è tenuto a:

 

  • informare i propri ospiti dell’applicazione, entità ed esenzioni dell’imposta di soggiorno tramite affissione in luoghi comuni della struttura e/o pubblicazione nel sito internet della struttura del materiale informativo istituzionale che sarà fornito dall’Unione Pedemontana Parmense;
  • riscuotere l’imposta, rilasciandone quietanza, emettendo una apposita ricevuta numerata e nominativa al cliente (conservandone copia);
  • presentare e richiedere la compilazione ai soggetti passivi delle apposite dichiarazioni per l’esenzione dall’imposta di soggiorno;
  • effettuare il versamento all’Unione Pedemontana Parmense delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno, entro il sedicesimo giorno dalla fine del mese successivo a quello in cui è avvenuto l’incasso. L'imposta dovrà essere versata attraverso il Portale al cittadino (Clicca QUI per le istruzioni sulla procedura di pagamento). 
  • segnalare all’Amministrazione, entro il sedicesimo giorno dalla fine di ciascun trimestre solare, i nominativi dei soggetti che hanno rifiutato l’assolvimento dell’imposta;

 

Inoltre i gestori:

 

  • Hanno l’obbligo di conservare per cinque anni le ricevute, le fatture e le dichiarazioni rilasciate dal cliente per l’esenzione dall’imposta di soggiorno di cui al comma precedente, al fine di rendere possibili i controlli da parte dell’Unione;
  • Rivestono la qualifica di agenti contabili di fatto, ai sensi della vigente normativa di contabilità pubblica, come confermato dalla Corte dei Conti a sezioni riunite con sentenza n. 22/2016 e pertanto sono tenuti a rendere annualmente il conto della gestione entro il 31 gennaio dell’anno successivo, redatto su apposito modello 21 Dpr 194/1996 messo a disposizione da parte dell’Unione Pedemontana Parmense.

 

 

 

PER ulteriori INFORMAZIONI

 

 

Segreteria Unione Pedemontana Parmense
c/o Comune di Collecchio
viale Libertà n. 3 - 43044 Collecchio (PR).
Referente: Michela Vitali

Email: segreteria@unionepedemontana.pr.it
Tel. 0521 301123 Fax 0521 301120


Responsabile del Servizio Finanziario

Rag. Daniela Torri 

Municipio di Collecchio
viale Libertà 3 - 43044 Collecchio (PR)
Tel. 0521 301200
Email: d.torri@comune.collecchio.pr.it

 

ATTI E DOCUMENTI UTILI

 
(Formato Pdf)

(Formato Pdf)

Approvazione imposta di soggiorno
(Delibera di Consiglio N. 5 del 22 marzo 2018)


Nomina funzionario responsabile

(Delibera di Giunta N. 31 del 10 maggio 2018)


Atto di indirizzo al responsabile dell'imposta
(Delibera di Giunta N. 42 del 26 giugno 2018)

 

PAGAMENTO ON LINE

 
(Per i gestori delle strutture ricettive)

Documenti in lingua inglese

 
(PDF format)
Pubblicato il mercoledì 27 giugno 2018
Aggiornato il martedì 11 settembre 2018